Prevenzione e Cura dei polli dai parassiti intestinali

2
1975

Come curare le galline dai parassiti intestinali

Anche solo per chi gestisce un piccolo pollaio con poche galline, può trovarsi difronte ad alcune spiacevoli inconvenienti, come l’infestazione degli animali da parte di acari o parassiti intestinali, come i syngamus, i nematodi e i cestodi. Anche se non tutte le specie di vermi sono nocive, alcune possono causare perdita di peso, scarsa produzione di uova e persino la morte.  Sarebbe quindi efficace intervenire il prima possibile, in modo da tamponare immediatamente la diffusione, e far soffrire il meno possibile le galline che purtroppo hanno contratto questi animaletti infestanti, e magari riuscire a non far contagiare le altre ancora sane, evitando così che l’infestazione si propaghi a tutti gli animali.

Se vedi che le galline stanno perdendo peso o noti che hanno altri problemi, quindi è buona norma trattare tutto il pollaio e gli animali.

Alcuni sintomi di parassiti  intestinali

In caso di contagio di parassiti intestinali “verminosi” i segnali più evidenti sono mancanza di appetito, debolezza e svogliatezza nel razzolare e nel cercare il cibo, dimagrimento abbastanza evidente, penne arruffate, deposizione di uova più piccole rispetto alla norma e dal guscio non liscio ma piuttosto rugoso e dalla superficie irregolare al tatto.
Nei casi in cui lo stadio della verminosi intestinale sia più avanzata, è probabile che gli animali soffrano anche di occlusioni intestinali e forte diarrea (con possibili tracce di sangue ed evacuazione di vermi).

Prevenzione necessaria e alcuni metodi naturali

1) La principale misura preventiva consiste nel mantenere in buone condizioni la lettiera del pollaio. Principalmente ogni 2 mesi circa opto un metodo abbastanza spartano e antico che mio nonno faceva sempre, ovvero disinfettare il pollaio con la calce. Prima diluisco acqua e calce molto molto liquida, e spruzzo con una irroratrice su tutte le superficie de pollaio, poi cospargo  a terra prima della nuova lettiera la calce in polvere per poi mischiare e rigirare con la lettiera stessa.

2) Terra di diatomee

Come prevenzione puoi somministrare per un giorno ogni 3 mesi come misura preventiva, acquistando una confezione di terra di diatomee. Viene venduta come polvere bianca fine nella maggior parte dei consorzi, o negozi online. Aggiungi circa 40 g di prodotto per ogni kg di mangime. (Seguono comunque le istruzioni sulla confezione) Mescola così accuratamente, e somministra le galline come faresti normalmente.

  • Si può curare dai parassiti intestinali, quindi puoi ripetere l’operazione per 5-6 giorni per creare un ambiente sfavorevole ai vermi parassiti.

3) Un rimedio naturale abbastanza valido è quello di somministrare alle galline dei semi di zucca triturati “in una percentuale del 5% circa” per un periodo di alcuni mesi. Altro buon rimedio naturale è quello di aggiungere al mangime degli spicchi di aglio spezzettati, in quanto, come noto da molti studi, l’aglio funge da potente antibiotico, mentre nell’acqua si può aggiungere dell’aceto di mele.

Cura con farmaco

Se dopo tutti questi rimedi tradizionali non hanno prodotto i risultati sperati, e quindi la non guarigione delle galline contagiate dai vermi intestinali, allora è meglio rivolgersi ad un veterinario per farsi prescrivere un farmaco vermifugo (un farmaco spesso consigliato è il Vermox, leggere sempre attentamente il foglietto illustrativo).

Le galline vengono contagiate da questi vermi tramite l’ingestione diretta delle loro uova o di organismi portatori sani che vivono nella terra e nell’orto, come lumache, mosche e lombrichi. Anche saliva, escrementi e cibo di animali infetti possono essere veicoli di contagio per altre galline. Quindi trattate anche la zona del pascolo come sopra indicato con il trattamento della calce per via preventiva.

L’articolo termina qui, se avete avuto a che fare anche voi con questi parassiti, raccontateci pure nei commenti.

2 Commenti

  1. Buongiorno, avrei alcune domande:

    Che tipo di calce usate?
    Si può spargere un pò di calce in polvere direttamente sul terreno dentro al pollaio?
    E in caso le galline possono entrare subito nel pollaio?

    Per quanto riguarda il vermox: è liquido? Qual’è la dose per ogni gallina?

    • Salve, semplice calce edile, si puoi spargere un pò di calce in polvere direttamente sul terreno, senza esagerare, lo fai stare qualche minuto, poi devi ovviamente girarlo con la terra stessa, quindi diciamo farlo sparire da terra per intenderci, (mischiarlo bene) fai arieggiare e dopo qualche 10/15 minuti si possono entare tranquillamente, io faccio semplicementi così.
      Per le pareti invece, lo cospargo anche liquindo in acqua, farlo perbene una buona miscela acquosa però, e lo spruzzo sulle parteti e dappertutto, in questo caso fai asciugare bene prima di farle entrare, e se hai fatto molte gocce di acqua a terra ove possono bere se lo vedono, toglilo e cosparci fino ad eliminare.
      Per il vermox, perchè hai galline che sono in stato già di vermi? Se così per somministrare leggi il foglio illustrativo.
      Spero di essere stato chiaro.
      Resto a disposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

*