Che razza di gallina allevare e quale fa al caso nostro

0
3269

Vi siete mai chiesti che razza allevare, e quale di essi faccia al caso nostro? Sono state sviluppate diverse razze di galline, attraverso un’attenta selezione frutto di centinaia di anni di lavoro. Capire i profili delle razze vi aiuterà a scegliere il pollo più adatto alla vostra situazione o ai vostri gusti. Ecco qualche esempio di razze.

Razze leggere 

In genere sono attive, vigili e intelligenti. Inoltre solitamente producono un buon numero di uova, e sono razze alla quale si decide se allevarle per avere più uova.

Razze pesanti 

Sono fisicamente più grandi e di solito più docili. In genere vengono spesso usate per produrre uova e anche da carne.

  • (specifichiamo però che Passione Avicola non fa da carne nulla dei sui avicoli)

Nane

Sono fisicamente nane di razza standard. Disolito sono tra le razze più attraenti e affascinanti. Questa potrebbe essere una scelta ideale quando lo spazio è limitato.

Razze combattenti 

Sono i gladiatori nel mondo dei polli. Forti e possenti, oggi combattono ed in alcuni paesi è ancora popolare ed appassiona soprattutto gli scommettitori, che investono i propri soldi su uno dei due galli.

Se volete galline da uova, scegliete una delle diverse razze di utilità come per eccellenza la gallina Livornese, Ancona o Australorp.
Non ha senso acquistare una razza esclusivamente per i suoi pregi da esposizione o da ovaiola se non ne apprezzate l’aspetto e o il carattere. Il tempo dedicato alla ricerca della razza adatta ripagherà nel lungo periodo e vi permetterà di trarre il massimo divertimento dalla vostra passione.

Se desiderate esporre e far riprodurre i vostri polli, potete scegliere qualsiasi razza pura. Le tendenze nell’allevamento di avicoli variano, e una razza che oggi può essere popolare può ritrovarsi sull’orlo dell’estinzione l’anno dopo. Anche una piccola struttura di giardino può fornire un’oasi vitale per alcune tra le razze più rare.

Se volete galline esclusivamente per le uova, non c’è miglior scelta di una delle tante varietà di ibride commerciali. Non sono più esclusivamente galline marroni standard come quelle che abbiamo sempre visto cosiddette (Isa Brown) a partire dagli anni Cinquanta. Oggi sono disponibili in un’ampia gamma di colori e che alcune razze depongono anche uova di colori diversi, che vanno dal marrone scuro all’azzurro, come la Marans e l’Auracana. Se quindi il vostro obiettivo principale è la produzione di uova, l’età ottimale sono le galline giovani all’inizio della loro prima deposizione. Le galline ibride la raggiungono a circa 5 mesi, le razze pure pesanti possono impiegare un pò di più.

Se cercate galline da far riprodurre, allora vanno bene quelle dopo l’anno di età e appena passata la prima muta sono la scelta migliore dato che si sono dimostrate robuste e capaci di affrontare le difficoltà di una stagione di deposizione di uova e una di muta. Non è detto però che non si possano crescere da piccoli qualsiasi razza che piace, con semplici e dovute accortenze per riuscire al meglio nella vostra impresa sin da pulcini.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e delucidato. Restiamo a disposizione per qualuncque consiglio, oltre che qui su questo blog trovate altri consigli nell’allevare, e altri che arriveranno man mano. Buona Passione a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

*