Oca Tolosa industriale

10
2135

Oca tolosa industriale!

L’Oca di tolosa industriale, quoca_tolosaesta è una razza rappresenta una delle Oche più difficili da allevare e da far riprodurre, essa necessita di competenza e preparazione, proprio come tutte le sfide difficili, e se ben allevata, da risultati sorprendenti, unica nel suo genere, e per me una delle più belle Oche.. Ha una inteligenza superiore, non è rumorosa, e necessita di ampi pascoli e di una alimentazione ben bilanciata, oltre a un clima giusto. Per chi accetta le sfide, è d’accordo e disposto a pagare il giusto prezzo.

Non è per tutti, ma per veri appassionati e sopratutto amanti delle cose difficile, senza tante pretese se dovesse diventare allevatori di questa stupenda e magnifica razza, avrete degli esemplari unici nel vostro cortile di propietà.

Principali caretteristiche Morfologiche:

Corpo: Lunghezza 1 metro di cui 50 cm per il tronco

Portamento: Fiero con andatura sciolta

Conformazione: Tarchiata e cubiforme

Profilo: Rettilineo, profilo cefalico dritto

Cranio: Molto sviluppato, quasi tanto lungo quanto largo

Becco: Molto forte e ben distaccato colore arancio sui 2/3 posteriori, virante al rosa verso la punta

Narici: Largamente aperte

Gola: Spessa con fanone mandibolare e con bavetta ben distaccato e pendente, il più sviluppato possibile ad accentuarsi con l’età

Petto: Profondo largo, fortemente discendente sporgente e ben guarnito in carena rinforzata

Dorso: Largo più piatto che rotondeggiante

Ali: Ben attaccate, molto in avanti, lunghe larghe, ma che tuttavia non sorpassano la punta della coda, ben portate e parallele

Coda: Corta in prolungamento del dorso, un pò rilevata all’estremità a ventaglio leggermente aperto

Ventre: Lungo largo assai discendente sostenente uno spesso fanone addomiminale che negli adulti pende fino al suolo

Fanone toracico: Disposto ad arco di cerchio sotto lo sterno nel piano mediale del corpo accordantesi armoniosamente col fanone addominale

Cosce: Forti sporgenti dalle piume gonfie

Tarsi: Grossi e corti rosso mandarino

Zampe: Forti, larghe, membrana interdigitale spessa, molto tesa, di colore rosso vinoso dita molto lunghe

Piumaggio: Abbondante, forte, compatto, rigonfio nelle parti basse del corpo

Colore: Grigio cenere più scuro nelle parti superiori del corpo e più chiaro sotto

Peso: Il più elevato possibile Maschio 12- 14 kg Femmina 9 -12 kg soggetti giovani

Deposizione: 35-40 uova il primo anno 40 -45 il secondo, incubazione 30 giorni paperi verdastri i primi 7 giorni

Allevata nel nostro allevamento!

[banner]

10 Commenti

  1. Salve, ho 4 coppie di oche tolosa agricole e vorrei sapere, se possibile, esperienze con cova tramite incubatrice dato che ho provato e ci sono state solo due schiuse a 36 giorni su 30 uova, ma sono morti inspiegabilmente dopo alcuni giorni. Grazie dell’aiuto che mi potrai dare. Saluti Giuseppe

    • Salve, @Giuseppe signorino l’incubazione delle uova di oca, bisogna curare in modo diverso la fase dell’incubatrice,
      le oche hanno bisogna di più umidità, ed è buona norma che dal quindicesimo giorno, come faccio anche io, spengo l’incubatrice e spruzzo ulteriore acqua con uno spruzzino nebulizzandole, e la tengo spenta per 10 minuti circa, effettuo questa operazione ogni 2 giorni per 2 volte a giorno fino a 3 giorni prima della schiusa.

      Però può dipendere anche dall’incubatrice quante volte giri le uova se la temperatura e l’umidità sono effettive, da quello che leggi o meno.

  2. Salve,
    ho da poco un’ oca di tolosa di circa 2 settimane. Mi sono accorto che cercando in rete notizie sull’alimentazione che dovranno avere da adulte, si trovano indicazioni contrastanti e probabilmente sbagliate. Si legge di lievito di birra piuttosto che soia, miscele per polli ecc ecc ecc…… Vorrei conoscere il vostro parere, di sicuro più autorevole di molti post. Grazie mille, un saluto.

    • Salve Leonardo, mi scuso del ritardo nel rispondere,
      allora si dice che il lievito come hai sentito dire dandolo qualche volta insieme a verdure frescehe rafforzino ossatura e piumaggio, non so se fosse uno studio certo o meno ma in diversi lo fanno, e fa bene quasi a tutti gli animali in determinate quantità, anche a noi umani, quindi sicuramente non nuoce. Ovviamente nei consorzi trovi mangime apposito per oche, ad oggi se vai da un rivenditore attrezzato avrà tutto quello che le occorre sicuramente.
      Comunque per farti capire più in dettaglio le oche mangiano tutto quello che trovano nel prato, come erba, trifoglio, piccoli insetti, con quello che possano trovare da sole.
      Importante è lasciare sempre in abbondanza acqua pulita.
      Spero di esserti stato chiaro.

  3. Buongiorno io ho due femmine di Tolosa, quanti maschi dovrei acquistare perblarle stare bene? Sapete dirmi dove trovarlo/trovarli? Grazie mille

    • Ciao Tatiana, per due femmine basta un solo Maschio, non saprei dove potresti acquistare, ovviamente devi cercare nelle tue zone limitrofe nei siti di annunci, così da andarle a vedere e acquistare.

      Resto a disposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

*