Malattie della quaglia

0
1303

Malattie della quaglia!

Aspetto quaglia in salute:
Molto attiva, di buon appetito, piume lisci, lucidi e puliti

Aspetto della quaglia ammalata:
Debole, non si regge sui piedi, poco reattiva, quasi non mangia, socchiude o tiene chiusi gli occhi

Cosa fare:

Prima cosa dividerle da altre quaglie in una gabbia a parte, cerchiamo di capire il motivo ed il perchè, prima lo troviamo e prima potrà essere salvata, in casa di una non risposta, potete consultate un veterinario per il problema e i sintomi della quaglia.

 

Metodo sbagliato di nutrizione:

Malformazione del guscio dell’uovo. Le quaglie producono le uova con guscio molto sottile e avvolte assente.
Motivo:  Mancanza di minerali, calcio e vitamina D
Cura: Aumento di minerali, calcio e vitamina D

Avitaminosi
La crescita rallentata, difetto delle piume, diminuzione produzione delle uova e malformazione del guscio.
Motivo: mancanza vitamina del gruppo A, B, C, D
Cura: Provare di cambiare il mangime.

Perdita di oviducta insieme all’uovo

Motivo:  Se alle quaglie di età di 1-2 mesi diamo il mangime per adulti e illuminazione si mantiene costantemente  tutto il giorno, la quaglia viene stimolata per la riproduzione precoce e può cominciare la produzione delle uova già a 35 40 giorni di età. A quel punto se la femmina ha la perdita di oviducta insieme all’uovo di solito muore. Questo problema può verificarsi anche nelle quaglie adulti (mancanza vitamina A, D2)
Cura: Per 2 settimane circa dare doppio dosaggio di vitamina A e D2.

Metodo sbagliato di mantenimento:

Beccate, violenza e cannibalismo
Motivo:  Troppe quaglie in una gabbia, luce diretta del sole o un nuovo maschio nella gabbia
Cura: Togliere la quaglia ferite in una gabbia a parte, diminuire la luce e quantità delle quaglie in gabbia.

 Perdita delle piume sulla schiena e testa
Motivo: Correnti d’aria,  umidità sotto 50%
Cura: Eliminare correnti d’aria, giusta umidità per le quaglie è di 60/70%. Dare vitamine di gruppa B.

Malattie procurate con traumi:

 Ferite, lesioni e fratture

Se la quaglia ha una  ferita grave sulle ali o piedi meglio usarla, per chi le mangia, per la carne almeno che questo esemplare non porta particolare interesse per la riproduzione, o separare.
Cura: Con grande attenzione tagliare le piume con le forbici intorno la ferita. Usate disinfettante “meglio iodio” Se è possibile cercate di fasciare. Mettere in una gabbia a parte e fra 2-3 giorni controllate la ferita. Se è necessario disinfettate ancora una volta

 

[banner type=”images”]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

*