Come allevare le quaglie

0
2052

Resta un problema molto noto per noi allevatori di quaglie, e per la riproduzione stessa. Ci sono svariati problemi al riguardo su questo argomento, e così ho deciso di chiarire qualche accorgimento su come procedere, riunendo quindi a delle risposte fatte da qualche allevatore.

La Quaglia:

  • Deve essere in salute, non deve presentarsi poco reattiva e o isolato o con penne arruffate e coda abbassata. Una quaglia inizia a deporre uova ad appena 40 gg circa di età e continua a deporre indipendentemente dalla stagione fino a circa 300 uova l’anno. Le uova si presentano di colore molto diverso tra loro e pesano circa 10g. Spesso le quaglie fanno uova dappertutto. La produzione ininterrotta è legata al fatto che la quaglia non cova e che la muta delle penne in genere non avviene ma se si verifica, non si associa ad un arresto della produzione.

Rapporto di maschi-femmine:

  • Ogni maschio presente in gabbia deve avere almeno 3 femmine a sua disposizione. La quaglia maschio è aggressivo, e continuamente cerca di di accoppiarsi, quindi se ci fossero più maschi, litigherebbero di continuo e la femmina arriva a tal punto di stressarsi fino a causare la morte. l’ideale rapporto maschio-femmine è 3 maschi e 10 femmine.

 La gabbia:

  • Le  qualgie animali che si disturbano molto spesso e facilmente, entrando ripetutamente, ma convivono benissimo con altri volatili. Io ho una voliere di 2 metri per 65 alta dove è poggiata a terra, fondo non grigliato, quindi al fondo dell’habitat cè terra fresca, perchè loro amano rozzolare e buttarsi a terra e scavicchiolare.

Per la cova:

  • Io personalmente non ho mai lasciato covare naturalmente, pure perchè sono cresciute da molte generazioni in maniera artificiale e hanno perso quasi l’istinto di cova, poi una quaglia quante uova può contenere? MA NON E’ DETTO CHE NON LO FACCIANO, perchè avendo molto spazio, e creare un ambiebte riservato, dove inserire anche qualche pianta tipo bambù e del fieno nella zona, etc., possono tranquillamente. Quindi io ho sempre preso le uova e le ho incubate artificalmente nell’incubatrice.

Alimentazione corretta:

  • La quaglia per essere in salute, ha bisogno di un’alimentazione ricca e varia. Alle mie gli do da mangiare anche un pò di mangime ovaiolo, è ricco di proteine, poi insalata e verdure di scarto di casa, erba fresca,  poi faccio misto con granaglie farinoso, crusca, miglio, riso spezzato, e qualche multivitamina nella da bere. Se stanno in voliera dove al fondo ce terra mangiano anche piccoli insetti tranquillamente.

Spero di aver delucidato con questi due righi. Se vuoi puoi lasciare un commento qui sotto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

*